Callout piè di pagina: contenuto
Dentro Il Franchising: Chi Sono Gli Affiliati?

Il profilo di chi sceglie il franchising per mettersi in proprio.

Di Luca Fumagalli – Senior Franchise Consultant – Co-founder Affilya 

Tra gli aspetti qualitativi analizzati nel Rapporto Assofranchising Italia 2020 spiccano quelli relativi al genere e all’età del profilo dei franchisee delle aziende intervistate.

 

GENERE E FASCIA D’ETA’ DEI FRANCHISEE ITALIANI

Dalla tabella sottostante si evince che, nel 2019, i Franchisee sono in maggioranza figure maschili (65,1%) e per il 34,9% donne. Sono profili che nella maggior parte dei casi appartengono ad una fascia d’età compresa tra i 36-45 anni (59,8%) e 25-35 anni (26,4%). Quasi assente è il profilo dei giovanissimi (0,7%) e in misura inferiore si registrano figure tra i 46-55 anni (11,2%) e over 55 (2%).”

IL FRANCHISING E’, ANCHE, DONNA

Se è vero che la percentuale degli uomini che operano come franchisee è nettamente superiore a quella delle donne, il dato del franchising al femminile merita comunque un approfondimento. Infatti, se compariamo la specifica composizione di genere del franchising con quella complessiva dell’imprenditoria italiana, il risultato è sorprendente. Secondo le rilevazioni di Unioncamere, a fine del 2018 solo il 21,9% delle imprese italiane risultavano essere femminili, quindi condotte o a prevalenza di conduzione da parte di donne.  In questa prospettiva, il dato relativo al numero di imprese femminili del franchising (34,9%) risulta particolarmente favorevole nella direzione della parità di genere nell’impresa italiana.

POCHI GIOVANI 

Dal punto di vista dell’età, il profilo del franchisee sta con grande prevalenza nella fascia 25-45 anni. Non sorprende l’esiguo numero di giovani al di sotto dei 25 anni, stante la difficoltà di disporre di capitali da destinare all’impresa e la quasi impossibilità di accedere al credito bancario per i giovanissimi. Fare impresa, sia pur in franchising, richiede capitali. Spesso solo chi è già imprenditore o chi ha dei redditi importanti da lavoro dipendente riesce a ottenere denaro dal sistema bancario o a mettere a disposizione i propri risparmi, in ottica di impiego remunerativo e/o diversificazione degli investimenti. 

GLI OVER, IL ”FAI DA TE” E I FRANCHISEE “SERIALI”

Diverso il discorso che riguarda le fasce 46-55 e over 55. In questo caso il tema non è quello dalla mancanza di capitali: al contrario nell’età più adulta ci si trova in una fase della vita nella quale la disponibilità di risorse economiche è solitamente più ampia. A frenare queste generazioni dal ricorso al franchising spesso sono elementi di carattere culturale e/o di attitudine personale. Da una parte si tratta di profili che hanno generato ricchezza con altri metodi e in altri tempi rispetto a quelli attuali, e quindi sono diffidenti nei confronti di un sistema moderno e collaborativo come il franchising. Talvolta hanno maturato specifiche esperienze nel proprio ambito professionale e sono meno propensi a “comperare know-how” da un franchisor, dovendo di fatto assoggettarsi a procedure, metodologie, impostazioni dell’attività diverse da quelle sulle quali hanno costruito la propria professionalità. Infine, a favorire una ampia percentuale di “fai da te” degli imprenditori dai 46 anni in su, c’è in qualche caso la sfiducia in un sistema che in Italia non sempre ha mostrato il meglio di sé. In questo senso si assiste ad una vera e propria dicotomia: da una parte c’è una larga maggioranza che diffida del franchising al punto da escluderlo a priori dalle proprie strategie di investimento, dall’altra ci sono i cosiddetti “franchisee seriali”, i multi -unit franchisee, i master franchisee o comunque imprenditori che hanno saputo ricavare da questa formula soddisfazione e valore.

GLI IMPRENDITORI FRANCHISE-ORIENTED

Indipendentemente dal genere e dalla fascia di età, possiamo identificare alcune caratteristiche che accomunano i franchisee di successo: attitudine imprenditoriale, disponibilità ad apprendere e capacità di sfruttare al meglio il know-how della franchise, spirito di appartenenza alla marca, atteggiamento collaborativo nei confronti del franchisor e della rete di affiliati, propensione alle relazioni interpersonali e al team building. Il profilo è quello di un imprenditore moderno, aperto e partecipativo, che crede nella necessità di fare rete, di accedere ad economie di scala e forza di gruppo per competere con le migliori armi nei selettivi mercati di oggi.

OPPORTUNITA’ SU MISURA 

C’è chi è semplicemente alla ricerca di una auto-occupazione e perciò è disposto ad affrontare i rischi di una attività imprenditoriale, limitandoli possibilmente con il “paracadute” di un buon franchising. C’è chi mette in gioco il proprio denaro e il proprio tempo per affrontare una nuova sfida imprenditoriale, magari in un settore diverso da quello in cui ha operato fino ad oggi, e quindi sfrutta l’esperienza di un franchisor per evitare gli errori del neofita. C’è chi è in cerca di alternative d’investimento del proprio denaro che siano redditizie e che non richiedano un impegno in prima persona. Ci sono i “franchisee seriali” di cui sopra, che avendo sperimentato tutti i pro di franchising fatti bene, diversificano su più marchi e su più settori, sfruttando al massimo le potenzialità della formula. Ci sono i multi-unit franchisee, imprenditori che non si accontentano di avviare una sola unità affiliata ma, una volta sperimentata la validità di un determinato progetto, impostano con il franchisor un piano di sviluppo che prevede l’apertura di più unità della stessa marca. Ci sono infine i master franchisee e gli area developer, figure di imprenditori evoluti che talvolta mettono in gioco ingenti risorse economiche e umane per sviluppare un progetto, per conto del franchisor e in sua vece, in una regione o in un intero Paese. Insomma, il panorama del franchising propone opportunità a misura di imprenditori con caratteristiche, attitudini e risorse differenti tra di loro. Il delicato compito di accompagnare il potenziale affiliato nella selezione del franchisor giusto è a tutt’oggi svolto da pochi professionisti in Italia. Affilya ha creato un team di esperti, da anni operativi nel mondo del franchising italiano e internazionale, proprio con l’obiettivo di fornire informazioni trasparenti, un percorso di selezione sicuro e un supporto realmente professionale a chi intende sfruttare al meglio le potenzialità del franchising.

Pulsante torna in alto